Pubblicata lo scorso 20 giugno la delibera con cui la Regione Basilicata ha approvato il bando per il sostegno alla creazione e sviluppo dei Cluster Tecnologici della Regione Basilicata e alla realizzazione di progetti di ricerca e sviluppo.

Per Cluster tecnologici si intende un raggruppamento di imprese, di operatori economici collegati e di istituzioni di ricerca geograficamente vicine le une alle altre che possano sviluppare perizie, servizi, risorse, fornitori e competenze specializzate. Attraverso il bando, la Regione Basilicata affida loro il compito di rafforzare il sistema produttivo regionale, quello della ricerca e dell’ innovazione, di favorire le economie di rete e le sinergie fra gli operatori che lo costituiscono e di interagire con la Regione per definire la strategic agenda dell’area di specializzazione in cui operano.

I destinatari dell’ avviso sono i cluster tecnologici regionali, già costituiti con personalità giuridica alla data di inoltro della candidatura, operanti in una di queste aree:

Aerospazio
Automotive
Bioeconomia
Energia
Industria Culturale e Creativa

Le operazioni finanziate saranno suddivise in due misure: piano di attività per lo sviluppo, animazione e promozione del cluster ( A ); progetti di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale ( B ).

Per la realizzazione del piano di attività A il sostegno sarà pari al 100% delle spese ammissibili e per un importo massimo di 200mila euro per ogni piano. Per il piano di attività B l’ aiuto sarà pari al 50% dei costi ammissibili per la ricerca industriale; al 25% dei costi ammissibili per lo sviluppo sperimentale.

La candidatura vanno inoltrate esclusivamente tramite sportello telematicoentro le ore 18.00 del 15 settembre 2018.

Qui tutti i dettaglio dell’ Avviso.

FONTE: Antonio De Poli

 

 

VI ASPETTI-amo QUI’

Riccardo FERRARI – rikferrari@gmail.com

 

Portavoce di pensionatiitaliani e Il Simpatizzante 

http://www.pensionatiiitaliani.it/articoli/

http://www.pensionatiiitaliani.it/convenzioni/

 

 

Il notiziario curato da ANGELA ROSI e Riccardo FERRARI