https://www.pensionatiitaliani.it/l-angolo-dell-arte/27318/

LA VETRATA DANTESCA

Dopo due mesi ritorniamo virtualmente nella Pinacoteca Ambrosiana, questa volta nella sala 21, per ammirare un capolavoro di dimensioni 700×290 cm, eseguito per

l’Esposizione Universale di Londra del 1851 e acquistato dalla pinacoteca, grazie ad una sottoscrizione pubblica, nel 1867. Si tratta della Vetrata dantesca del milanese Giuseppe Bertini (1825-1828). Il poeta, al centro, è effigiato con lo sguardo accigliato su un trono gotico riccamente decorato con a fianco Matelda e Beatrice, quest’ultima con un’espressione malinconica e il campanile di Giotto alle spalle. Nel registro intermedio sono raffigurati, a sinistra Caronte che traghetta le anime con Paolo e Francesca avvinghiati, a destra Dante nella selva oscura. Sopra di loro, rispettivamente, San Domenico e San Francesco, fondatori dei due ordini monacensi medievali maggiori. A coronare il tutto, la Vergine vestita di bianco al centro e nei due lati angeli adoranti su uno sfondo di colore blu.

Una copia di dimensioni più piccole la troviamo al Museo Poldi Pezzoli.

Amiche lettrici e amici lettori, in agosto non ci saremo, auguro a nome di tutti noi, di trascorrere una serena estate, soprattutto in salute, visto il particolare momento che stiamo attraversando tutti. Ci rivedremo a settembre!                        

      Dott.ssa  Angela Rosi, Segret. Redaz. Il Simpatizzante –

https://www.pensionatiitaliani.it/l-angolo-dell-arte/27318/