Insonnia e Alzheimer


Nel farvi gli auguri di Buon Natale e Buon Anno nuovo v’ invito al riposo, aggiornando la pagina sul problema del sonno.
Buone feste
Dott. Daniele Malerba

Dieci consigli per l’ insonnia nell’ alzheimer e nella demenza.
In genere le persone anziane hanno una diminuzione fisiologica della necessità di sonno, per cui tendono a dormire un numero di ore inferiore a quelle di una persona adulta. Nel caso di demenza se la diminuzione è eccessiva e, soprattutto, se durante la notte disturba e tiene svegli i propri familiari ( per esempio se il paziente urla molto o vuole alzarsi o girovagare durante la notte ), l’ insonnia può creare veramente una grande difficoltà.
L’ insonnia può manifestarsi in diversi modi:
inversione del ritmo sonno-veglia ( il paziente di notte è sveglio e di giorno dorme );

  • deframmentazione del sonno ( il paziente continua a essere per tutte le ventiquattr’ ore un pò sveglio e un pò addormentato );
  • risveglio precoce ( il paziente si sveglia molto presto il mattino );
  • difficoltà di addormentarsi ( il paziente fa fatica ad addormentarsi );
  • altri disturbi specifici del sonno ( problemi della respirazione o fenomeni come “ le gambe senza riposo ” ) possono essere presenti anche nel caso di demenza e costituire un’ ulteriore patologia.

Dieci consigli:
1 – impegna e tieni sveglio il paziente durante il giorno;
2 – fa una passeggiata o stimola il movimento il mattino ma non il pomeriggio;
3 – evita il sonnellino pomeridiano;
4 – pochi liquidi la sera se il malato si alza per andare a urinare;
5 – cenare almeno due ore prima di andare a dormire;
6 – la stanza da letto deve essere comoda e confortevole, senza rumori o luci moleste;
7 – un bagno caldo può essere di aiuto;
8 – un cocktail di latte caldo e banana concilia il sonno;
9 – usa tecniche non farmacologiche prima dei farmaci, controlla se qualche farmaco crea problemi, ma non disdegnare i farmaci se necessari ( sentendo il medico );
10 – consulta la cheek list “ lista di controllo per la gestione dell’ insonnia ” qui  sopra.

Altri approfondimenti e consigli: ( Consultare sempre il medico ).


DA PARTE DI RICCARDO FERRARI

email:  rikferrari@libero.it

I N D I P E N D E N T I
Non esercita attività commerciale, solo attività informativa; un Volontariato indipendente,
non essendo legati ad alcun partito o organismo politico
Pensare alla gente è l’unica cosa seria

Grazie alla disponibilità e la simpatia di alcuni commercianti, medici, avvocati, CAF e professionisti vari, abbiamo potuto ottenere dei servizi a condizioni agevolate per i nostri lettori, è nata così la Tessera che è distribuita gratuitamente a chi ne fa richiesta

Per poter accedere alle convenzioni che Pensionatiitaliani ha stipulato a favore dei soci, è necessario presentare la tessera.

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla segreteria PENSIONATIITALIANI (  info: rikferrari@libero.it oppure rikferrari@gmail.com ) Le convenzioni stipulate dopo questa pubblicazione saranno inserite sul sito www.pensionatiitaliani.it – Convenzioni Pensionati e Familiari