Di: Gianni Toffali

Sembra una barzelletta ma non lo è: l’ Uaar ( Unione degli Atei, Agnostici e Razionalisti ) ha ” ringraziato ” papa Francesco per il crollo dei cattolici.

Nei giorni scorsi un importante sondaggio sulla religiosità in Italia è stato commissionato dall’ associazione Uaar alla Doxa.

Il campione, ha spiegato l’ istituto di statistica, è rappresentativo dell’ intera popolazione e le interviste non sono state realizzate al telefono, ma faccia a faccia. Il dato che emerge è il calo drastico del numero di credenti cattolici, i quali sono diminuiti di quasi otto punti percentuali in cinque anni ( il 2014 la data dell’ ultima analoga rilevazione ).

Nel dettaglio, viene spiegato che il calo è del 7,7%. Di contro, cresce il numero di atei e agnostici, che sono passati dal 10 al 15 per cento.

In Italia, ad oggi, si dice credente l’ 82% del campione. Cifre ancora assai importanti, ma il calo dei credenti è netto.

Il Pontefice, per inciso, è salito al Soglio di Pietro il 13 marzo 2013, dunque il sondaggio Uaar-Doxa, va a coprire ad oggi il suo intero pontificato.

Dalle prima di copertina alla polvere delle chiese vuote. Un primato che neppure i più grandi atei del mondo, sono riusciti a conquistare.

 

 

Vi aspetti-AMO QUI’: https://www.pensionatiitaliani.it/download/ 

 

La Newsletter di “ Il Simpatizzante “, mese di MAGG – di: A. ROSI & R. FERRARI