Quattro cazzari dei centri sociali organizzano un corteo contro il razzismo, la xenofobia e la polizia fascista del decreto sicurezza di Salvini. Per fare gruppo invitando alcuni profughi a partecipare con loro all’evento. L’appuntamento era per questa mattina alle 8:30 presso il loro centro sociale.

I profughi vedendo il locale del centro sociale attrezzato decidono però di non manifestare, ma di rimane lì nel centro.

I compagni spiegano ai profughi che non possono stare li anche perché non saprebbero come mantenerli (già loro sono mantenuti) e li invitano gentilmente ad andarsene.

I profughi non ci stanno e decidono di occupare lo stabile dei compagni.

I compagni si sono ritrovati così costretti a chiamare la polizia fascista del decreto sicurezza di Salvini per riappropriarsi del loro centro sociale.

Arriva la polizia fascista del Decreto sicurezza di Salvini e i profughi mentre vengono portati via ammanettati dalla cattivissima polizia fascista del Decreto sicurezza di Salvini inveiscono minacce di morte e accusano di razzismo i compagni dei centri sociali.

4 nigeriani sono stati denunciati dai ragazzi dei centri sociali per aggressione perché nel frattempo sarebbero volati schiaffoni e calci. Tuttavia, anche una ventina di compagni antifascisti sono stati denunciati dai profughi con l’accusa di razzismo e xenofobia.

Non è una bufala è tutto vero!

#IoSonoItalia🇮🇹