Il termine “ rifugiato “ indica un preciso status giuridico, individuale, definito per la prima volta dalla Convenzione di Ginevra, sullo statuto dei rifugiati del 1951.

Viene accordato a chi ha lasciato il proprio paese temendo a ragione, perché minacciato dal proprio governo o perché quest’ ultimo non è in grado o no è disposto a tutelarlo, di essere perseguitato per motivi di razza, religione, nazionalità, opinione politica o appartenenza a un determinato gruppo sociale.
Il diritto allo status di rifugiato è anche riconosciuto dall’ articolo 14 della Dichiarazione universale dei diritti dell’ uomo, redatta nel 1948: “ ogni individuo ha il diritto di cercare e di godere in altri paesi asilo dalle persecuzioni.

Questo diritto non potrà essere invocato qualora sia realmente ricercato per reati non politici o per azioni contrarie ai fini e ai principi delle Nazioni Unite “.
Fonte: Anna Bono

 

 

Dott.ssa Sabrina FERRARI
Psicologa e Psicoterapeuta
Principali aree di intervento:

Sofferenza psicologica ed emotiva nell’ adolescente, nell’ adulto e nell’ anziano
Sofferenza psicologica in relazione ad una malattia organica ( ad esempio pazienti affetti da malattie croniche, pazienti oncologici etc. )
Difficoltà psicologica legata alla gravidanza, al post partum e alla “ rabbia ” delle mamme
Difficoltà emotive e relazionali nei genitori connesse all’ adolescenza e agli insuccessi scolastici dei figli
Orientamento scolastico

Riceve su appuntamento presso gli studi di Milano   339.88.58.360
Studio: Via Benedetto Marcello – 20124 Milano, zona 3
Buenos Aires Stazione Centrale
Raggiungibile con: MM rossa, linea 1, Fermata Lima e percorri 250 metri, oppure tram linea 1, Fermata Piazza Cincinnato e percorri 250 metri, oppure TRAM linea 5, Fermata Piazza Cincinnato e percorri 250 metri; oppure BUS linea 60, Fermata Benedetto Marcello e percorri 400 metri