di: Redazione

Se il titolo o la fotografia vi hanno fatto pensare alla possibilità di potere sfruttare anche nella cittadina baradella del servizio delle biciclette a “  flusso libero  ”, che nel 2017 ha visto il diffondersi di circa 400 due ruote a Bergamo, sarà il caso di frenare l’ entusiasmo.

Per ora è ancora un servizio limitato al nostro capoluogo di provincia (  e in altre grandi città del nord Italia  ).

La due ruote che si può vedere in queste fotografie è stata avvistata nella zona della stazione di Clusone, proprio davanti alla cancellata del parco tra via Roma e via Andrea Fantoni, portata da qualche utente che pensiamo possa avere approfittato della bella pista ciclabile della Valle Seriana, con cui da Bergamo potrebbe avere raggiunto il bel centro baradello.

Cosa sono le Mobike? Sono biciclette che si possono noleggiare attraverso un’apposita app sul cellulare. Con la tecnologia, collegata a una carta di credito, è possibile con il proprio cellulare scoprire dove si trovano, prenotarle, sbloccarle, usarle per un certo periodo di tempo e lasciarle chiudendo il lucchetto in modo da renderle disponibili per il prossimo utente nell’ ottica del bike-sharing. Trasgredendo il regolamento si perdono crediti, meccanismo che può incidere sui costi di noleggio. Attualmente il servizio di bike sharing offerto da Mobike è disponibile su Firenze, Milano, Bergamo, Torino, Mantova, Pesaro, Reggio Emilia e Bologna. In genere le biciclette si possono trovare nell’ area urbana delle città in cui è stato attivato il noleggio.

 

Vi aspetti-AMO QUI’: https://www.pensionatiitaliani.it/download/ 
La Newsletter di “ Il Simpatizzante “ di: A. ROSI & R. FERRARI