Di: Nunzio Miccoli

ITALIA

  Dalle ultime battute del governo gialloverde sulla via della seta, pare che Salvini sia filoamericano, Mattarella filoeuropeo e Di Maio filocinese; l’ Italia, boicottata dall’ UE, cerca alleanze, mentre si rinsaldano le alleanze tra Germania e Francia, che prendono le distanze dagli Usa e da Israele. La Germania, controllando parte dell’ informazione e della politica italiana,  vuole dominare l’ Italia, si accosta all’ Islam, vuole fare affari con Cina e Russia, ma teme la potenza russa, perciò ci saranno altri sviluppi.

Dall’ informazione apprendiamo che la Lega, che, tra le altre cose, è contro le unioni civili, sostiene l’ integralismo cattolico, però è significativo che il papa, non ha voluto ricevere Salvini perché è contro l’ immigrazione; in realtà, secondo me, la Lega, in genere, usa l’ ombrello cattolico come schema identitario, per difendere l’ Italia dalla penetrazione islamica.

Da sinistra, si fa per dire, il PD attacca le riforme sociali del M5S e Francia e Germania, controllando settori politici e dell’ informazione italiana, hanno attaccato spesso Salvini, vogliono sempre dare lezioni all’ Italia, permettendosi di fare con la Cina ciò che all’ Italia è negato; come pretesto, affermano che in UE, con la Cina, bisogna muoversi uniti; questi sono i fatti, eppure, anche con la fine della luna di miele, la Germania si sente molto attratta dall’ Italia, ma la vuole dominare.

Si sta aprendo una nuova era politica, ci saranno grosse novità con le prossime elezioni europee e italiane e con il rinnovo della presidenza della repubblica italiana; diversi paesi dell’ UE stanno nell’ UE per interesse, l’ Italia spera di non rimetterci più, gli europeisti, fuori e dentro l’ Italia, la tengono d’ occhio, allarmati dalle sue mosse contrassegnate dall’ autonomia.

Il sovranismo italiano ha urtato la Germania, ma un po’ anche gli Usa che, a causa del predominio tedesco nell’ UE, potrebbero tornare a essere isolazionisti, passando il testimonial alla Cina, dall’ Usa definita autoritaria,  ma anche la democrazia è una frode. La Germania, che parla con la bocca di Macron e Junker, ha affermato che l’ uscita dell’ Italia dall’ UE, ne potrebbe comportare lo scioglimento, il che significa che i legami interni sono molto deboli, rimarrebbe però, finché dura,  l’ asse franco-tedesco.

Dopo la condanna della commissione europea da parte del tribunale europeo, per il fallimento da essa provocato, con il bail-in, di piccole banche italiane, adesso risalta un’ altra anomalia dei mercati, a dominio anglo, tedesco, americano; lo spread italiano, fatto salire dalle società di rating e dall’ allarmismo dell’ informazione, ha dato come risultato che i bond americani a 10 ani e i Btp italiani a 10 anni hanno praticamente lo stesso interesse.

Il che è strano perché gli interessi, per stati, imprese e persone, in genere dipendono dal reddito, dai debiti e dalle garanzie; infatti, gli Usa hanno più debiti, tra pubblici e privati, dell’ Italia; ciò malgrado, la televisione italiana giudica meglio la situazione economica americana e la sua solvibilità rispetto all’ Italia; che sia un’ altra manipolazione artificiosa dei tassi da parte dei mercati, che vogliono mettere in ginocchio l’ Italia?

—–

Sulla nuova via della seta o Bri e relativo memorandum firmato dal governo italiano con il presidente cinese Xi Jin Ping, si sono indirizzati i moniti critici di Washington e Bruxelles, che non vogliono che l’ Italia si muova con indipendenza; sembra che l’ Italia abbia sdoganato la Cina, è anche il primo paese occidentale ad aver aderito anche alla Banca Asiatica d’ investimento e infrastrutture. Sulla sicurezza delle telecomunicazioni 5G di Huwaei e Zte, il governo si riserva il controllo con la golden power.

Però l’ Italia è spiata anche dagli alleati e la Germania, in rotta con gli Usa per il dominio dell’ Europa, è intenzionata a fare il 5G con la Cina ed anche la Gran Bretagna; la via della seta terrestre, tra Pechino e la Germania, è già in allestimento, inoltre la Merkel ha accusato gli americani di averla intercettata con le telecomunicazioni; tutti gli italiani sono stati schedati dallo stato.

I gesuiti avevano richiesto al presidente cinese, in visita a Roma, anche una sua visita a papa Francesco, per il momento l’ incontro non è avvenuto, però il papa è stato invitato in Cina; in passato, russi e cinesi avevano rifiutato questi inviti perché sospettosi delle ingerenze vaticane, fortissime in Italia. L’ incontro tra Cina e Vaticano ha risvolti non solo a favore della libertà religiosa, ma ha anche risvolti politici ed economici e servirà ad avvicinare la Cina all’ Italia; i governi italiani sono stati sempre supini ai desideri della chiesa cattolica, con eccezione per l’ immigrazione.

Fonte, Marco Orioles – startmag.it  ).

viruslibertario.it

L’ economista Joseph Stiglitz, premio nobel per l’ economia ed ex presidente della Banca Mondiale, ha affermato che se l’ Italia esce dall’UE è una tragedia per l’ UE, se resta è una tragedia per l’ Italia; egli afferma che bisogna riscrivere i trattati europei perché i paesi aderenti hanno regole fiscali diverse, che permettono il dumping fiscale rimproverato dagli Usa alla Cina. Queste asimmetrie possono portare al collasso economico e sociale dell’ UE.

Stiglitz afferma anche che le regole rigide e uguali per tutti sono sbagliate, esattamente come la mancanza di autonomia; l’ austerità ha permesso alla Germania di dominare l’ Europa, ma non ha permesso di colmare le disuguaglianze sociali com’ era stato promesso. Stiglitz aveva già consigliato all’ Italia di uscire dall’ euro, ha affermato che, se i trattati non si possono cambiare, si possono interpretare diversamente e per mutuo accordo.

Sembra un ragionamento italiano condannato dalla Germania, però è quello che fanno spesso, per opportunità, la giurisprudenza, la politica o gli avvocati. Disuguaglianze, disoccupazione e globalizzazione stanno distruggendo l’ Unione Europea, occorrerebbe più solidarietà perché l’ euro funziona solo per paesi simili che hanno ispirato i trattati nel loro interesse.

Fonte: Joseph Stiglitz – sinistrainrete.info – L’ Huffington Post  ).

—–

Il presidente Mattarella ha promulgato la legge sulla costituzione della commissione d’ inchiesta sulle banche, cioè non solo su quelle in crisi, che sono anche sotto indagine giudiziaria, invitando i presidenti delle camere a controllare per non debordare nel controllo sul credito, perché le banche sono private e indipendenti da parlamento e governo, ma soggette alla vigilanza di Bankitalia, Bce, Consob, ESMA, Ivass, Covip, a loro volta istituzioni autonome dal parlamento.

Da queste note non sembra che l’ Italia sia una repubblica parlamentare, forse, come si afferma da taluni e secondo la costituzione materiale, è una repubblica presidenziale; compito della commissione è però investigare su società di rating, derivati, fondazioni bancarie e tutela del risparmio. Recentemente, la Consob ha multato la dirigenza di Veneto Banca per aver venduto ai propri clienti, azioni proprie in portafoglio, con la banca ormai in dissesto.

Per Mattarella, la commissione non deve entrare nella gestione del credito personale, non deve interferire con le indagini della magistratura, non deve condizionare la gestione del credito, travalicando i ruoli di competenza di altre istituzioni; deve trattare con cautela le informazioni sui clienti detenute dalle banche, rispettando il segreto bancario, che esiste nei confronti del parlamento e  del governo, ma non nei confronti della magistratura, non deve suscitare allarme tra i risparmiatori e il mercato, influendo sul corso della giustizia che indaga autonomamente, però anche la televisione esercita tale influenza.

Dopo che al parlamento è stata tolta la sovranità sul bilancio, conferita alla commissione europea, ci manca solo che si dica che anche il governo, che è un’ emanazione di una maggioranza parlamentare, è autonomo dal parlamento; i mercati alla riscossa, hanno vinto, solo i cittadini non sono sovrani, perché si devono muovere solo con licenze, concorsi pilotati, raccomandazioni, concessioni e autorizzazioni. Le istituzioni hanno a capo garanti, in termini massonici, di poteri occulti, questi garanti, che sono gli occhi e le orecchie dei loro padroni, sono premiati profumatamente, con privilegi, per la loro obbedienza e discrezione.

Si dice che i cittadini sono sovrani e indirettamente lo sarebbe il parlamento, possibile che così pochi poteri abbiano avuto i vecchi sovrani? Per rendere proficuo il potere d’ inchiesta delle televisioni e delle commissioni parlamentari, queste, in caso di violazione di legge, dovrebbero fare sempre delle denuncie alla magistratura, in questo modo però, per il lavoro, scoppierebbe la magistratura. L’ Italia, effettivamente, non è una repubblica parlamentare, gli organi costituzionali non sono uguali, autonomi e indipendenti, prima c’ è il presidente e ultimo è il parlamento, che ha perso anche parte del potere legislativo; critichiamo le dittature, ma la democrazia è un imbroglio.

EUROPA

La Brexit, a causa delle trattative sulle condizioni per l’ uscita tra UE e GB,  sembra abbia messo in fibrillazione i cittadini britannici, che perciò si sono divisi,tuttavia la televisione, maestra in propaganda europeista, non ha ritenuto di sentire quali sono veramente i sentimenti del popolo britannico in materia; si sono fatte solo interviste pilotate da parte della televisione italiana e di euronews, infarcite di  propaganda, miranti a dimostrare l’ irrazionalità della Brexit. Io ritengo che gli inglesi abbiano individuato Ie nuove mire egemoniche della Germania e perciò si vogliono tenere lontani da quest’ Unione Europea, fra non molto, anche gli Usa seguiranno il loro esempio.

La classe dominante, quando è intelligente, sa come vanno le cose e ritiene che alla morale comune e alla verità di comodo sia soggetto solo il cittadino comune; per omertà e interesse non evidenzia i lati oscuri della nostra “  democrazia  ”; scuola, religione, stato, propaganda politica e informazione, sono tarate solo per la ricerca del consenso e per tenere docile il popolo: Con la predica, politica e religiosa, siamo allevati nell’ illusione, la schiavitù è accettata quando si riconosce il proprio ruolo vile e perciò non ci si ribella; affermare che tutti gli italiani sono corrotti, ladri, mafiosi e traditori, come sono spesso i nostri dirigenti, serve ad avvilirli in modo che accettino le loro condizioni e non si ribellino ai soprusi e alla schiavitù.

www.viruslibertario.it;   viruslibertario@gmail.com.

 

Vi aspetti-AMO QUI’: https://www.pensionatiitaliani.it/download/ 

 

La Newsletter di “ Il Simpatizzante “, mese di MARZO – di: A. ROSI & R. FERRARI