lezione di Ingegneria Costituzionale

Riflessioni sulla LIBERTÀ’ e sull’ uso della stessa nel tema importante della Qualità della Gestione della Nazione Italiana: la CASA COMUNE, la FAMIGLIA di TUTTI, la PATRIA di TUTTI.

Premessa importante.

La Libertà Democratica concede ai cittadini di creare un Parlamento come vogliono loro, con le loro mani in gran segreto. La Costituzione Italiana concede addirittura la Libertà di assegnare i seggi fino al 100% ad un solo Partito. Questo quando necessario, per raggiungere la massima efficienza, senza dittature, perché limitata a solo 5 anni, dopodiché si torna a zero, per votare magari il partito opposto.

Questo significa che SAPENDO FARE un buon e corretto uso della Libertà Democratica si può raggiunge l’ Eccellenza della qualità Gestionale di Parlamento e Governo di una Nazione, anche se il governo non è eletto da nessuno ma è di nomina. Quello invece che non si deve fare è di evitare l’ ammucchiata di più di due partiti. Questo senza creare una Dittatura. L’ unica arma è una matita copiativa!

Tutto legale, nessuno ce lo può impedire. Più semplice di così non si può! Se non l’ abbiamo fatto fino adesso vuol dire che non abbiamo saputo usare la Matita!

Segue spiegazione che tutti gli italiani devono conoscere.

La scaletta della QUALITÀ’ GESTIONALE di una Nazione. Se la mettano in testa i cittadini!
La Democrazia funziona Bene o Benissimo quando un solo partito supera il 50% dei seggi in Parlamento. Mentre la stessa Democrazia
con gli stessi Partiti con la stessa Costituzione con gli stessi Deputati e Senatori con lo stesso Governo, funziona Male o Malissimo, quando nessun Partito supera la soglia del 50% dei seggi. Questa la sola semplicissima scala, di una fondamentale regola generale della QUALITÀ’ della gestione di tutta la Nazione.

Questa regola ha dimostrato di funzionare, in tutte le Nazioni democratiche del mondo, anche se le Costituzioni possono essere leggermente diverse, peraltro quasi sempre nella Parte Seconda: quella Gestionale. L’ alternanza destra o sinistra viene decisa a maggioranza col voto ogni 5 anni, a seconda delle necessità nazionali, scegliendo uno dei due partiti E NON PIÙ’ DI 2. Quali partiti? Ovvio, quelli in “ pole position
secondo gli ultimi sondaggi, come nella formula 1.

La Scaletta della Qualità Gestionale: perché “ Bene o Benissimo? Male o Malissimo ”?

Bene: quando il primo Partito supera di poco il 50% dei seggi.
Benissimo: quando li supera più abbondantemente. Male quando il primo Partito non supera il 50% dei seggi. Malissimo quando il primo
Partito è molto lontano dal 50% dei seggi. Quest’ultima purtroppo è l’ Italia PLURIPARTITICA, CON L’ AMMUCCHIATA PARALIZZANTE E
IMMOBILISTA che abbiamo creato sempre con la Matita.

Nota: il Premio di Maggioranza è un regalo di seggi al Partito che ha preso più voti, nel tentativo di farlo salire sulla Scala della Qualità Gestionale. Vedere su Internet dove si trova l’ Italia! Nota: questa regola include le Coalizioni, solo se fatte dopo le elezioni del PARLAMENTO, come in Germania. Mai prima delle elezioni: attenzione, perché la coalizione prima delle elezioni diventerebbero una dannosa dispersione di seggi a più partiti che farebbe scendere anziché salire sulla scala dell’ Aureo traguardo del 50% al quale tutti gli italiani possono e meritano di arrivare coronando così finalmente il più bel sogno di tutti noi, sempre sapendo usare la matita e solo per i primi due, perché il Parlamento non è una lotteria o il gioco del lotto, dove uno spera di vincere.

Qui al contrario, si deve sapere come giocare per essere sicuri di vincere: vince anche chi arriva secondo.

Riassumendo: << Tutto dipende dalla attribuzione di seggi che facciamo noi liberi cittadini individualmente , con le nostre libere mani
FACENDO UNA CROCE SU UNA CARTA APPOSITAMENTE CONSEGNATA DALLO STATO, COME UNA PATENTE, A CIASCUNO DI NOI, per lasciarci costruire come vogliamo noi, con Libero voto, un PARLAMENTO che potrà funzionare bene solamente se costruito secondo le regole di cui sopra >> Inutile e dannoso assegnare seggi a partiti più di due: danneggerebbe tutta la Nazione! In Germania e altri stati, una legge elettorale vieta ai partiti minori di entrare nel Parlamento.

Infine dobbiamo dire: Grazie alla Libertà di chi l’ ha conquistata e donata a noi perdendo la loro giovane esistenza!! Non è retorica! Ricordiamoci: La Libertà Costituzionale ci permette di assegnare fino 100% dei seggi ad un solo partito per 5 anni. Una Preghiera particolare agli astenuti e a coloro che annullano volontariamente la scheda: per il rispetto di quelli che sono morti per questa Libertà.

Non basta un monumento, una corona di alloro, una pattuglia acrobatica se non segue il giusto uso della matita. La libertà è una cosa importantissima, ma dipende dall’ uso che se ne fa. In Italia finora se ne è fatto un pessimo uso, frastornati, confusi, esasperati e quel che è peggio rassegnati e robotizzati da propagande al solo uso e consumo di partiti in lotta incessante e permanente tra loro, anche quando sarebbe vietato, durante la legislatura, causando così gravissimo danno a tutta la Nazione.

Questa la causa che porta ad un immobilismo paralizzante delle Istituzioni. Questa la causa del “ Malissimo ” sulla Scaletta della Qualità Gestionale creata dal numero dei partiti, che una minoranza di cittadini male informati e ROBOTIZZATI DA UNA PROPAGANDA rissosa, ipotetica, irreale e soprattutto vuota di contenuti, con la massima superficialità manda in Parlamento dieci partiti, sperando di vincere
come si fa coi numeri del lotto.

Una grave ingiustizia.

La maggioranza dei cittadini italiani hanno sempre votato per i primi due partiti partito A più partito B. La minoranza dei votanti hanno invece votato per altri partitini: partito C, D, E, F, G. H, I, L, facendo così scendere sulla Scaletta della Qualità Gestionale e penalizzando tutti i cittadini della Nazione compresa la maggioranza che ha votato bene. Questa è la grave ingiustizia commessa inconsciamente, credendo di avere fatto bene!!!

I partiti Minori

Trovano il loro spazio naturale e la Libertà Costituzionale peroperare e crescere negli altri due Enti Elettivi: REGIONI e COMUNI.
Essendo quest’ultimi Enti Elettivi, siamo ancora noi ad eleggerli conla matita.

Distribuzione a piramide dei partiti nelle Nazioni Democratiche.

La base della piramide è costituita dai 8000 Comuni circa. La Costituzione ammette in totale migliaia di partiti fino a comprendere le liste civiche.

Il tronco costituito da 20 Regioni circa. Nella stessa Nazione possono esservi nelle regioni decine di partiti con netta preferenza di quelli a vocazione regionale.

Infine il Parlamento la punta della piramide ristretta a pochipartiti. Meno di quelli che si contano su una mano.

Nota importantissima: l’ ideale per la Migliore Qualità Gestionale che per ognuno di queste migliaia di Enti Elettivi ci sia un partito che superi il 50% dei seggi. Più li supera più migliora la Gestione.
il motivo dei due soli partiti negli Enti Elettivi delle Democrazie più avanzate. Ancora una volta con la matita in mano consegnata agli individui della Nazione.

Mettiamoci d’ accordo una volta per tutte nella prossima primavera 2018 sull’ uso della Libertà prezioso dono dei nostri eroi caduti: celo suggeriscono dall’ oltre tomba i nostri morti! Non dobbiamo salvare il partito ma dobbiamo salvare la Patria. Loro sono morti per la Patria, non per il partito!! Il partito è solo uno strumento al servizio di tutti noi. Se non funziona bene la Costituzione ci concede di licenziarlo con la matita liberamente e addirittura segretamente e semplicemente negando loro la croce con la matita. Meglio di così non si può. Tocca ai giovani che rimangono senza un posto di lavoro nella loro Patria, dopo tanti sacrifici negli studi. Cosa ci stanno a fare le associazioni studentesche e Universitarie addormentate nel benessere !?. Si accorgono troppo tardi come sarebbe bello avere un posto di lavoro nella loro Patria dopo tanti sacrifici negli studi! Chiedetelo a chi l’ ha provato come il sottoscritto.

Infine permettetemi di dare un consiglio personale sotto forma di slogan: “ ITALIANI ANDATE TUTTI A VOTARE. POTETE TRASFORMARE IL GIORNO DEL VOTO IN UN GIORNO DI FESTA NAZIONALE, SEMPRE CON L’ USO DELLA MATITA ” Questo è tutto. Facile sulla carta come ” l’ uovo di Colombo ”. Nessuno lo può smentire!

FONTE: Dott. Aldo MARTELLO

*****************

 

Riccardo FERRARI – rikferrari@gmail.com –

http://www.pensionatiitaliani.it/download/