« Un’ occasione per rilanciare la competitività delle nostre città e un volano per l’ economia, in grado di limitare il consumo di suolo. La rigenerazione urbana è un tema di rilevanza generale per tutto il Paese. Urge lo sforzo di mettere a punto una normativa per agevolare il processo ».

Ad affermarlo è Achille Colombo Clerici, presidente di Assoedilizia, nella cui sede si terrà oggi un convegno sulla riqualificazione urbana, a cura della fondazione Fiorentino Sullo.

« Le nostre città devono adeguarsi agli standard europei, per poter vincere la sfida della competitività. Due sono i piani di intervento: la capacità di rispondere alle esigenze del vivere moderno. E, appunto, la riqualificazione urbana ».

Avvocato Colombo Clerici, qual è la valenza economica dei progetti di recupero del patrimonio immobiliare esistente?

« In un momento di stagnazione economica, con la riduzione degli investimenti in strutture e infrastrutture, sono interventi che rivitalizzano il comparto delle costruzioni, rappresentando un volano per la crescita economica generale ».

Non si rischiano speculazioni edilizie?

« La rigenerazione urbana consente risparmio del suolo e tutela dell’ambiente. Se la tendenza è quella di una crescita dell’ inurbamento, bisognerà puntare all’utilizzo pieno del patrimonio edilizio esistente e alla densifica zione del tessuto urbano. Le città dovranno anche crescere in altezza ».

Come?

« Superando i vecchi pregiudizi dell’ urbanistica, legati alla rigidità dei rapporti insediativi. Bisogna andare oltre il tabù della conservazione dell’esistente e occorre pensare ad un pacchetto di misure ».

Quali?

« Partiamo da una considerazione: i condomini sono la realtà più diffusa nelle aree in cui sarebbe più necessaria la rigenerazione ma sono anche i soggetti più resistenti e indifferenti alle esigenze di rinnovamento. Non è facile mettere d’accordo le famiglie proprietarie. Servono fortissimi incentivi economici, per motivare i residenti e indurli al consenso in caso di sostituzione edilizia, ossia di demolizione e ricostruzione degli edifici. Sì anche a premi alita in termini volumetrici e a proposte di detassazione ».

Milano è una città « rigenerata »?

« Grazie al suo proverbiale dinamismo, ha conosciuto negli ultimi anni un processo di forte rinnovamento e recupero ed è messa meglio di altre città italiane per qualità urbana. Bisognerebbe intervenire sulle aree periferiche, dove sorgono gli stabili del Dopoguerra, oggi di aspetto fatiscente, realizzati con materiali all’insegna del risparmio ».

FONTE: Achille Colombo Clerici

 

 

 

Riccardo FERRARI  –  rikferrari@gmail.com
http://www.pensionatiitaliani.it/download/

LANZA DEL VASTO GIOCHI DA TAVOLO

GIOCHI FACILMENTE GIOCABILI. I meccanismi dei giochi che vi consigliamo sono 

             abbastanza semplici e facilmente assimilabili da adulti e bambini.

GIOCHI INTELLIGENTI. Riteniamo che divertirsi, non significa spegnere il cervello, ma bensì poterlo utilizzare con fantasia, libertà e creatività.

AMBIENTAZIONE. Ci piace utilizzare i giochi per poter esplorare altri mondi: mondi   

              del passato, mondi del futuro, mondi della fantasia. Il gioco deve saper

              evocare un ambiente, suscitare emozioni, allargare l’ immaginazione libera e

              gratuita di entrare in rapporto. E di scoprire l’ umanità dell’ altro.

GIOCHI DI SOCIETA’. Per noi il gioco più bello è quello che ti mette in relazione con  

              altri giocatori. Che ti fa essere te stesso, ma anche interpretare un

              personaggio. Ci piace il gioco come modalità

Effettuiamo la vendita sia da internet spedendo i giochi per posta, sia in occasione di manifestazioni e fiere per famiglie in giro per l’ Italia.

A tutti gli associati di PENSIONATI ITALIANI verrà riconosciuto uno sconto

              del 10% su ogni acquisto.

Sarà sufficiente indicare i dati della tessera PENSIONATI ITALIANI sull’ ordine effettuato per posta elettronica, oppure presentando la tessera nelle fiere in cui siamo presenti. Sito www.giochidatavolo.info – e-mail: antonino.calogero@teletu.it cell. 348 5401407